20 Maggio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

Juniores: quaterna Riccardi, Porcari fa festa a metà

16-04-2023 21:38 - News Generiche
Antonio Riccardi (2006)
JUNIORES: ACADEMY PORCARI – MIGLIARINO VECCHIANO 5-6
Riccardi (4), Bioli, Della Bartola


Il Migliarino Vecchiano guasta la festa al Porcari, che sul neutro di Spianate festeggia la vittoria del campionato Juniores ma lo fa masticando amaro per la rocambolesca sconfitta rimediata dai ragazzi di Pardini che vincono la partita con un incredibile 6-5 pieno di emozioni e spettacolo.

Mattatore di giornata il classe 2006 Antonio Riccardi, salito dagli allievi insieme al capitano della squadra Cristian Malfatti, che mette a referto la bellezza di una quaterna di gol rivelandosi devastante.

Nato e cresciuto nel Migliarino Vecchiano, così come il suo compagno Malfatti dove militano dall’età di 6 anni, Riccardi in questa stagione ha avuto una parentesi in un'altra società che disputa un campionato di livello superiore agli allievi provinciali, trovando notevoli difficoltà di inserimento. A dicembre la decisone di tornare a casa, scendendo nei provinciali e la decisione si è rivelata quanto mai saggia, perché Riccardi è tornato ad essere il bomber che tutti conoscevamo, meritandosi la convocazione nella Juniores dove i numeri parlano da soli. “Meglio essere primi in Gallia che secondi a Roma”, la citazione di Giulio Cesare calza a pennello anche per questo ragazzo, festeggiato a fine partita dai compagni più grandi e felicissimo.

L’Academy Porcari era scesa in campo in formazione sperimentale, lasciando in panchina molti titolarissimi, una scelta che poteva lasciar pensare ad un impegno preso sottogamba dal loro mister Moretti, ma così non è stato, prova ne è che il primo tempo aveva preso una piega a loro del tutto favorevole, perché dopo il gol lampo al primo minuto dello 0-1 di Riccardi, i lucchesi avevano in breve ribaltato il risultato, complice anche una difesa biancorossa in giornata balneare, ed al 18’ conducevano già 3-1.

Tutto lasciava supporre che il Migliarino Vecchiano avrebbe preso un’imbarcata ciclopica, e invece ecco che accade quello che non ti aspetti: a cavallo tra il 29’ e 30’ i biancorossi vanno a segno due volte e pareggiano. Prima è Bioli di testa su corner di Della Bartola a infilare la porta, poi Riccardi trova la difesa aperta del Porcari, anche loro molto balneari.., e realizza la fotocopia del primo gol per il 3-3.

Ci sarebbe già da essere contenti così, ma al 44’ è Della Bartola a tagliare a fette le retroguardia di casa e ad infilare il gol del 4-3. Il primo tempo si chiude così come era iniziato, col Migliarino Vecchiano avanti di uno.

Sarà stata anche una partita di fine stagione, preludio di una festa ed ininfluente per la classifica, ma alla fine perdere non piace mai a nessuno, soprattutto quando ti sei appena laureato campione provinciale, così nella ripresa mister Moretti schiera l’artiglieria e butta dentro tutti i big della squadra.

Il match si fa duro per il Migliarino Vecchiano che però cerca di difendersi e ripartire, Della Bartola e Freschi sono i più attivi, soprattutto quest’ultimo che lotta e pressa facendo la guerra su ogni pallone. Proprio da una combinazione Freschi-Della Bartola il Migliarino Vecchiano trova la via per rendersi ancora pericoloso, ma il contropiede della punta biancorossa si spenge a lato.

La partita la fa il Porcari, ai biancorossi gli va bene un paio di volte, ma al 31’ si accende un mischione davanti a Bartalucci, nessuno riesce a buttare via la palla, e alla fine il Porcari ritrova il pari: 4-4.

Ci siamo: tutti si aspettano la capitolazione definitiva del Migliarino Vecchiano, ma c’è ancora molto da raccontare, perché oggi Eupalla, la Dea del calcio di breriana memoria, ha baciato in fronte Re Mida Riccardi che come tocca la palla oggi fa gol. Proprio così: passa un minuto ed un tiraccio sbilenco del baby biancorosso assume una traiettoria beffarda, mal giudicata dal portiere di casa con la palla che si infila precisa precisa sotto la traversa: 5-4 e Migliarino Vecchiano di nuovo in vantaggio.

Parte l’assedio del Porcari, gli ultimi 12 minuti più recupero sono a senso unico. Al 38’ una punizione da destra per il mancino Capitano dei padroni di casa è il preludio al nuovo pareggio: il tiro si stampa sulla traversa, sulla ribattuta Bartalucci respinge corto, sulla nuova ribattuta la palla finisce in porta. E’ il terzo pareggio di giornata dell’Academy e ora siamo sul 5-5.

Si va avanti col Porcari stabilmente in area del Migliarino Vecchiano e si arriva al 90°, con l’arbitro, la brava Elena Tarandetti di Pontedera, che assegna 5 minuti di recupero, che ci stanno tutti.

E al primo minuto di recupero accade il miracolo: ancora Riccardi, ancora la difesa di casa ballerina, ancora un gol del 2006 biancorosso che cala il suo poker personale e porta per quarta volta la propria squadra in vantaggio. Ed ora siamo sul 6-5.

Finita? Neanche per idea, perché c’è tutto il recupero da giocare e nel frattempo i minuti sono diventati sette, perché i ragazzi del Migliarino Vecchiano ne inventano di tutte per perdere tempo, facendo peraltro imbufalire il pubblico di casa che si sarebbe aspettato ben altra partita. E l’ultimo episodio thriller, che avrebbe fatto impallidire anche Alfred Hitchcock, capita al 51’ quando dalla stessa mattonella del gol del 5-5 si ripresenta il solito Capitano del Porcari a calciare una identica punizione di sinistro. La parabola è perfetta, Bartalucci è battuto, ma stavolta è lui ad essere baciato da Eupalla perché la sfera sbatte sotto la traversa e rimbalza sulla riga. La gol line technology non c’è negli Juniores provinciali, per l’arbitro la palla è in campo non oltre, si gioca..

E’ l’ultimo sussulto, poi il triplice fischio: l’Academy Porcari è con merito campione provinciale e a loro, al mister e a tutta la società vanno i complimenti per il successo, ma il Migliarino Vecchiano ha dimostrato di essere una grande squadra che con più attenzione ed un pizzico di fortuna, avrebbe meritato di stare sul podio del campionato.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh

cookie