19 Agosto 2018
[]

storia
percorso: Home

storia

Polisportiva Migliarino. La storia
L'attuale Polisportiva Migliarino viene fondata, col nome di Unione Sportiva Migliarino, nel 1976 da un gruppo di sportivi migliarinesi guidati da Lamberto Sbrana, storica figura calcistica del paese, che fu il primo presidente.

Gli anni 50/60 - La famiglia Salviati
Quella del 1976 è in realtà una rifondazione in quanto la società già esisteva negli anni '50 fino ai primi anni '60. Proprio in quegli anni si registrano i maggiori successi del sodalizio biancorosso quando un Migliarino d'annata arrivò perfino a militare in Promozione. Era la stagione 1953/54 e il calcio a Migliarino era più che mai vivo e seguito con passione dagli abitanti del paese. In quella stagione, il Migliarino vinse il campionato di Prima Divisione e fu promosso in Promozione.
La Promozione, disputata dalla stagione successiva 1954/55 fino al 1957/58, era all'epoca un campionato prestigioso basti pensare che la categoria superiore era la Quarta Serie, massimo livello del calcio dilettantistico oltre la quale si approdava nei professionisti della Serie C e che gli avversari del Migliarino erano società del calibro di Massese, Viareggio, Camaiore, Pietrasanta, Fucecchio, Castelfranco, Santa Croce, Castelnuovo G., addirittura anche il Pisa in quegli anni militò per una stagione in Promozione, ma non non affrontò mai il Migliarino che era inserito in un altro girone.
La Società era patrocinata e sostenuta dalla famiglia dei Duchi Salviati, nobile casato fiorentino la cui storia è legata indissolubilmente alle sorti del paese di Migliarino che di fatto è nato e si è sviluppato a fine '800 attorno a Villa Salviati ed alla relativa fattoria. I membri della famiglia Salviati erano dei veri e propri mecenati e per quanto concerne il calcio fu in particolare il Duca Pietro Salviati ad appassionarsi alle vicende pallonare migliarinesi tanto da sostenere economicamente la squadra arrivando addirittura ad offrire anche il terreno di gioco ricavato all'interno della tenuta di famiglia nel bel mezzo della macchia di Migliarino. I vecchi migliarinesi ricordano ancora con affetto e nostalgia le epiche battaglie sul campo "del Troncolo", così si chiamava il campo di calcio dal nome della località sul Viale dei Pini dove sorgeva, un campo che aveva la particolarità di avere il fondo così sabbioso che spezzava le gambe alle squadre avversarie non abituate, al contrario dei nostri, a giocare su un terreno del genere.
Il legame tra il Migliarino calcio e la famiglia Salviati era tale che addirittura la scelta dei colori sociali della società ricadde sul bianco e sul rosso, i colori dello stemma ducale dei Salviati, colori che tutt'oggi sono quelli del Migliarino.
Purtroppo però con l'andare del tempo i Salviati finirono con l'allontanarsi dalla squadra e questo determinò la progressiva decadenza non solo del Migliarino ma di tutto il movimento calcistico locale, e la società chiuse così i battenti.

Gli anni 70/80 - Don Lido

Negli anni '70, grazie all'impegno di tanti migliarinesi adulti e ragazzi, venne costruito l'attuale campo sportivo di proprietà comunale, e nel 1976 nacque la Unione Sportiva Migliarino società giovanile fino alla stagione 1983/84 quando sotto la spinta e l'entusiasmo, nonché la guida tecnica, di don Lido Batini da poco nuovo parroco del paese, la società tornò a disputare un campionato della Lega Nazionale Dilettanti iscrivendosi alla Terza Categoria. I primi due anni sono di noviziato per il ritrovato Migliarino ed i risultati non sono da subito dei migliori. Tuttavia la società non si scoraggia e lavora alacremente sopratutto per riportare in casacca biancorossa tutti i giovani migliarinesi sparsi nelle società limitrofe. L'assenza infatti di una squadra di categoria in paese, aveva portato tanti ragazzi locali a cercarsi squadre fuori Migliarino, nutrita per esempio era la truppa di migliarinesi che militavano nella Torrelaghese (all'epoca prestigiosa società dilettante) fra questi ricordiamo i gemelli Fabio e Claudio Franchi, Fabrizio Baglini, Piergiorgio Sbrana, Alessandro Lusci, Fabio Bernardi, Riccardo Colombani tutti migliarinesi doc e soprattutto bravi giocatori.

Nella stagione 1985/86 questi ragazzi tornano tutti alla base (eccezion fatta per Lusci che disputerà ancora due campionati di Promozione a Torre del Lago) e grazie ad un sapiente mix di giovani e vecchi, mister don Lido getterà le basi della squadra che l'anno successivo riuscirà a centrare la storica promozione in Seconda Categoria (1986/87). Nella stagione 1985/86 faceva parte della squadra anche il giovane Giuliano Lotti che veniva in prestito dal Milan (si avete letto bene!!, il cartellino fu consegnato personalmente al dirigente Sbrana dall'allora responsabile del settore giovanile Silvano Ramaccioni) che dopo la stagione a Migliarino l'anno successivo spiccò il volo verso il professionismo approdando al Ponsacco in serie C2, di cui divenne una bandiera.

Gli anni 90/2000 - Nasce la Polisportiva Migliarino e il Settore Giovanile
A cavallo tra gli anni ottanta e novanta il Migliarino si assesta così nei campionati dilettanti di Seconda e Terza Categoria, alternando promozioni e retrocessioni.
Nel 1994 avviene la prima grande svolta in seno al sodalizio biancorosso: la società cambia nome e diventa Polisportiva Migliarino, il vecchio gruppo dirigente si sfalda, resterà il solo Vincenzo Faraci. Presidente è Aleandro Ghelarducci che passerà il testimone poi nel 1996 proprio a Vincenzo Faraci che subito al primo anno di presidenza (stagione 1996/97) centrerà la vittoria del campionato di Seconda Categoria con relativa promozione in Prima Categoria, risultato che rappresenta tuttora il massimo livello calcistico raggiunto dal Migliarino dalla sua rifondazione.
Faraci resterà alla guida del sodalizio migliarinese fino a giugno 2002. Quindi il timone passa nelle mani di Sergio Baglini, noto imprenditore locale, sotto la cui presidenza il Migliarino centra immediatamente il ritorno in Seconda Categoria dopo la retrocessione avvenuta l'anno precedente: Baglini resterà in carica fino al giugno 2004.
Da allora una serie di avvidendamenti interni al Consiglio Direttivo porteranno alla carica di presidente prima Lamberto Sbrana, il primo glorioso presidente del sodalizio biancorosso (2004-2009), quindi di nuovo Aleandro Gherarducci (2009-2011), infine Massimo Coli, attuale presidente del Migliarino in carica dal luglio 2011.

Negli anni 2000, precisamente nel 2002, la seconda svolta: la Polisportiva Migliarino torna ad impegnarsi nel calcio giovanile, ripartendo dalla cat. Piccoli Amici che in quella stagione è rappresentata dai nati nel 1996.
Il primo nucleo è solo un manipolo di bambini, ma anno dopo anno i gruppi aumentano ed il Migliarino comincia a farsi largo ritagliandosi uno spazio sempre più grande nel panorama calcistico locale pisano. I ragazzi del 96 crescono e dietro di loro vengono allestite anno dopo anno le squadre dei nati nel 97, nel 98, nel 99, nel 2000 e così via fino ai giorni nostri, con i 96 adesso quasi diciottenni che formano la squadra Juniores, anello di congiunzione tra la prima squadra, tornata a militare in Terza Categoria, e il settore giovanile.
La crescita vertiginosa del movimento calcistico giovanile a Migliarino, sono circa 200 i ragazzini tesserati, non poteva passare inosservato ai grandi club di zona, primo fra tutti l'Empoli F.C. società di livello nazionale e internazionale da sempre all'avanguardia nella cura del settore giovanile.
Dalla stagione 2009/2010 la Polisportiva Migliarino è entrata a far parte della grande famiglia dell’Empoli F.C. sottoscrivendo una convenzione di affiliazione che negli anni è stata rinnovata ed è tuttora in vigore. Da allora sono cinque i ragazzini del Migliarino selezionati dai talents scout azzurri tuttora in forza agli azzurri.
Nella stagione 2012/2013, il Comitato Nazionale FIGC del Settore Giovanile di Roma, ha riconosciuto la Polisportiva Migliarino Scuola Calcio Qualificata, massimo riconoscimento federale per le scuola di calcio, titolo per il quale è stata presentata domanda anche nella stagione 2013/2014.



PALMARES
Questi i risultati di maggior rilievo conseguiti dal Migliarino dalla sua nuova affiliazione alla FIGC avvenuta nel 1983:

Stagione 1986/87: Promozione in Seconda Categoria
Allenatore Lido Batini - Presidente Paolo Vazzoloretto.

Stagione 1992/93: Promozione in Seconda Categoria
Allenatore Emanuele Bozzi - Presidente Paolo Vazzoloretto.

Stagione 1996/97: Promozione in Prima Categoria
Allenatore Claudio Capioni - Presidente Vincenzo Faraci.

Stagione 2002/03: Promozione in Seconda Categoria
Allenatori Luigi Taddei, poi Fausto Guerrini - Presidente Sergio Baglini.

Stagione 2011/12: Promozione in Seconda Categoria
Allenatore Claudio Barghini - Presidente Massimo Coli.

Stagione 2013/14: Vincitrice Coppa Disciplina di Terza Categoria
Allenatore Francesco Bastiani - Presidente Massimo Coli.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata