04 Ottobre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

PRIMA CATEGORIA, MIGLIARINO VECCHIANO DEBUTTO VINCENTE: 3-0 ALLA FOLGOR MARLIA

18-09-2022 18:38 - News Generiche
La squadra del Migliarino Vecchiano scesa in campo contro la Folgor Marlia
Vedendo il risultato si potrebbe pensare: dove eravamo rimasti. Ma non è così.
La prima di campionato regala al Migliarino Vecchiano ancora una vittoria, 3-0 sulla Folgor Marlia, ma aldilà del rotondo risultato dimentichiamoci alla svelta della cavalcata vincente dello scorso anno in Seconda Categoria: perché questo sarà un altro campionato, e lo si è capito da subito.

Partita aperta e lottata fino a quando Juri Andreotti non ha messo la parola fine realizzando il rigore del 3-0 a tre minuti dalla fine. Fino ad allora la Folgor Marlia è stata decisamente in partita ed ha lottato senza mollare un millimetro alla ricerca di quel gol che avrebbe riaperto il match. Dobbiamo abituarci, perché sarà così tutte le domeniche. Questa è la Prima Categoria.

La partita si è aperta con gli ospiti che sono subito partiti forte, sorprendendo la squadra di casa, forse anche un po’ contratta dall’emozione del debutto, per molti calciatori biancorossi (oggi in neroazzurro per motivi cromatici) era infatti la prima esperienza assoluta in questa categoria.

Pur senza arrivare mai pericolosamente al tiro, la Folgor Marlia ha tenuto in mano il pallino del gioco, con il Migliarino Vecchiano ben attento a chiudere tutti gli spazi dietro con la coppia centrale Morgè-Benedettini che non ha sbagliato un intervento, anche perché coperti da un centrocampo dove accanto a capitan Andreotti hanno fatto la loro ottima figura i due millennials Lobue e Balestri.

Il Migliarino Vecchiano prova a ripartire in contropiede, ma non trova sbocchi, e gli ospiti sembrano padroni della partita. Quando meno te l’aspetti arriva però il vantaggio dei padroni di casa: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la difesa ospite non brilla nelle marcature, sulla palla che danza in area si avventa Le Rose che si presenta così scaraventando in rete il primo pallone toccato in questo campionato. Siamo al 15’ ed il Migliarino Vecchiano è in vantaggio.

Da qui inizia un’altra partita: la Folgor Marlia perde un po’ delle sue certezze, il Migliarino Vecchiano guadagna campo e comincia a premere. Prima della fine del tempo capiteranno altre due palle gol clamorose ai padroni di casa, con Lorenzo Montanelli prima e Chelotti poi, entrambi a tu per tu col portiere non inquadrano la porta.

La ripresa si apre col raddoppio del Migliarino Vecchiano. Ancora un calcio d’angolo, ancora un mal posizionamento della retroguardia ospite cui fa sponda un uscita un po’ avventata del portiere, Diego Montanelli di testa appoggia in rete.

Ma la partita è ancora lunga e la Folgor Marlia è tutt’altro che arrendevole. Il portiere biancorosso Bettini non è mai stato chiamato ad interventi particolari, ma anche sul 2-0 c’era da stare sempre ben concentrati sul pezzo.

Il Migliarino Vecchiano però nella ripresa ha giocato decisamente più sciolto e le incursioni degli esterni hanno fatto male alla difesa ospite. In una di queste Chelotti, in un’insolita posizione centrale, rubava il tempo a tutti e puntava verso la porta, arrivato al momento del tiro su di lui franava il difendente della Folgor. L’arbitro, il sig. Laci di Empoli, non se la sentiva di assegnare un rigore apparso abbastanza chiaro, ma l’appuntamento con gli undici metri era solo rimandato di qualche minuto. Era Diego Montanelli a puntare l’area ed appena entrato veniva sdraiato da due difensori ospiti entrati a sandwich. Stavolta l’arbitro era piazzatissimo ed ha indicato subito il dischetto, da dove capitan Andreotti realizzava il 3-0 che metteva in ghiaccio la partita.

Conclusioni: alla fine la vittoria del Migliarino Vecchiano è meritata, ma non dobbiamo dimenticare che le tre reti sono arrivate su tre palle inattive, dove la squadra di Trinci sa essere davvero pericolosa. Rispetto alla Seconda Categoria il livello degli avversari si è alzato, decisamente, ed i monologhi dello scorso anno col le partite spesso già chiuse a metà secondo tempo ce li dobbiamo dimenticare. Ci sarà da soffrire e saper gestire le varie fasi della partita, che vedranno momenti in cui il pallino sarà in mano agli avversari e momenti in cui sarà il Migliarino Vecchiano a dettare i tempi. L’importante però era partire bene, vincere alla prima giornata per di più con un risultato bello rotondo, permette di mantenere alto l’entusiasmo e di lavorare bene durante la settimana. Per raggiungere la salvezza adesso mancano tre punti in meno.


Fonte: Ufficio stampa

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio
refresh


cookie